Slide FanBox Google+

SLEDDOG: quattro zampe sulla neve

Una slitta scivola veloce, i cani corrono nella natura vestita d’inverno: basta incontrare il loro sguardo per scorgere l’anima del grande Nord

L'emozione di una corsa sulla neve, seguendo una pista battuta tra vento e orizzonti bianchi, diventa un’esperienza unica se vissuta a bordo di una piccola slitta trainata da un gruppo di amici a quattro zampe. Lo sleddog è una pratica antichissima utilizzata da Eschimesi, Indiani Atabàskan e pionieri per lunghi spostamenti da un villaggio all’altro quando, essendo questo l’unico mezzo di trasporto, era necessario caricare sulla propria slitta viveri e materiali di ogni tipo.

Oggi si tratta di un vero e proprio sport con campionati nazionali e internazionali dove si confrontano numerosi team, composti dai muscher – conducenti delle slitte – e dalle loro mute di cani nordici, le cui razze presentano caratteristiche specifiche per la corsa con slitta come Siberian Husky, Alaskan Malamute, Samoiedo e Groenlandese.

Manchester, Alaskan Malamute alla sbarra per aver aggredito ciclista ma il giudice lo scagiona..."incapace di mordere chiunque"!


Assolto per non aver commesso il fatto: questa è la sentenza per Mishka, un Alaskan malamute di 11 anni, e il suo padrone denunciati da una donna che denunciava di essere stata morsa.


Assolto perché incapace di aver commesso il fatto: è troppo grasso. Con questa sentenza un giudice di Manchester ha respinto la richiesta di una ciclista che accusava Mishka, un Alaskan Malamute di 11 anni dal peso di 45 chili, di proprietà dell'84enne Francis Thorley, di averla aggredita e morsa al polpaccio, mentre, pedalando in un parco cittadino, era scesa dalla sua bici, cercava di salvare il suo cane. Secondo l'accusa, alla quale il giudice non ha dato credito, Mishka sarebbe arrivato correndo e ringhiando contro l'altro animale, prima di aggredire la donna.
A salvare cane e padrone dalla condanna, il peso dell'animale, circa 45 chili. "E' morbidamente obeso", come hanno dichiarato i veterinari che hanno firmato la perizia: cammina solo lentamente, perché se corresse rimarrebbe senza fiato, ed è un cane-guida con una buona indole, incapace di mordere chiunque.

Mishka è entrato nella vita di Francis cinque anni fa, dopo che l'uomo era stato colpito da ictus e da allora ha perso l'uso della mano sinistra. "Non c'è niente di sbagliato in lui, se non che è in sovrappreso", ha commentato il padrone di Mishka, lodando il suo amore per gli umani e gli altri cani e confermando che ora è a dieta: "Mangia quanto prescritto dal veterinario, deve rincuniare ai miei dolcetti per perdere peso e scendere sotto i 40 chili".

tratto da: http://www.tgcom24.mediaset.it

Promo "Mare & Monti 2017"




VI Edizione "Mare & Monti 2017" Il 29, 30 Settembre e 1 Ottobre 2017

Baia Flamina, Parco Monte San Bartolo - Pesaro


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Link-Amici consigliati!